I Tigres perdono l’imbattibilità casalinga dopo 29 partite: il Tuca Ferretti non la prende bene

tigres

Il copione sembrava lo stesso di sempre, con il settantaduesimo gol del Bomboro Gignac a portare in vantaggio i Tigres della UANL, ma poi la gara col Toluca si è imprevedibilmente capovolta: complice anche l’espulsione di Guido Pizarro, allontanato dal terreno di gioco per aver rifilato una gomitata a Luis Ángel Mendoza, los Escarlatas hanno prima acciuffato il pareggio con Enrique Triverio e poi operato il sorpasso con William da Silva, ponendo fine all’invincibilità casalinga dei Felinos, imbattuti all’Universitario da 29 partite di Liga MX e a un passo dall’eguagliare il record nei tornei corti fatto registrare tra il 2016 e il 2017 dal Pachuca targato Diego Alonso.

Era utopico, invece, pensare di avvicinare quello assoluto del Cruz Azul, capace di proteggere l’invicto casalingo per quasi cinquanta partite (47) alla fine degli anni ’70, ma comunque al Tuca Ferretti, saldamente in sella agli auriauzules nonostante alcuni rumors lo volessero sulla panchina del Tri come erede di Osorio, non è andata giù la sconfitta col Toluca, propiziata da una svista dell’arbitro Roberto García Orozco, accusato dall’afición felina di aver utilizzato due pesi e due misure differenti: “Preferisco non parlare oggi, altrimenti rischierei di incappare in una multa“, ha tagliato corto davanti ai microfoni l’allenatore di origine brasiliana, tappandosi la bocca sul mancato cartellino rosso a Triverio, rimasto in campo nonostante avesse colpito, spaccandogli il labbro inferiore, Jorge Torres Nilo con un gomitata del tutto simile nella dinamica a quella costata l’espulsione poco dopo al Conde Pizarro, tornato nella Sultana del Norte dopo l’infruttuosa esperienza al Siviglia.

Niente di così preoccupante, tuttavia, per la corazzata regiomontana, abituata a partire come un diesel, a rilento, per poi esplodere nella seconda parte di stagione, agganciare il treno dei play-off quando magari tutto sembra perduto e poi  arrivare sino in fondo alla Liguilla, facendo incetta di titoli. Anche se, a dire il vero, da quando Sinergia Deportiva su input della Cemex ne ha preso le redini, proiettandoli in una dimensione vincente, i Tigres  non hanno ancora raggiunto l’obiettivo tanto a lungo inseguito e desiderato, ma finora sempre sfuggito: il Bicampeonato, fregio esclusivo di Pumas e León.

Vincenzo Lacerenza