Boca, arrestata la fidanzata di Almendra


Prima della sconfitta in Copa Argentina contro il Gimnasia, il Boca è stato sorpreso da una notizia.

La fidanzata del classe 2000 Agustín Almendra è stata arrestata nella casa in cui convive con il calciatore a Quilmes. La donna di 38 anni è accusata di guidare una banda dedicata alla vendita illegale di medicine per l’aborto, peraltro vietato in Argentina.

Con lei sono finite in manette anche la madre, una sorella è una zia.

Durante il blitz la donna ha lanciato il cellulare e casse di medicinali dalla finestra.

Sono stati ritrovati numerosi reperti che inchiodano la fidanzata di Almendra, tra cellulari, ricette mediche false e medicinali oltre a somme in dollari e pesos frutto dei pagamenti ricevuti per le pratiche illegali.

Almendra aveva già sofferto l’arresto del padre, cosa che aveva spinto il Boca a portarlo a vivere nella pensione del club. Titolare nel Superclásico, è stato escluso dalla partita contro il Gimnasia. Un problema in più per una squadra in grande difficoltà e alla vigilia della decisiva sfida di Copa Libertadores contro il Cruzeiro.