Carmona: l’Italia, il ritorno in Cile e i gol in Libertadores

Carmona

Nell’andata degli ottavi di finale di Copa Libertadores, al Monumental di Santiago il Colo Colo ha vinto 1-0 contro il Corinthians. La squadra allenata da Héctor Tapia si è imposta di misura sui brasiliani, ma i due rigori non concessi, la superiorità numerica del secondo tempo per l’espulsione di Gabriel e la numerose occasioni fallite da Paredes, Barrios, Baeza e Valdivia lasciano non pochi rimpianti in vista della sfida di ritorno.

L’eroe della serata è stato sicuramente il centrocampista Carlos Carmona, autore della rete decisiva al 37’ del primo tempo, oltre ad aver fatto espellere il centrocampista brasiliano a inizio ripresa.

Primo gol internazionale a livello di club per l’ex Reggina e Atalanta, che lo scorso gennaio è tornato in patria per espressa richiesta del Mago Valdivia, dopo l’esperienza in MLS con l’Atlanta del Tata Martino. Carlitos è tornato in Cile con qualche problema fisico e dopo un primo semestre deludente, adesso sembra aver recuperato la forma migliore.

Al momento del suo arrivo si è preso la maglia numero 8, quella che fu del Chamaco Valdés, Raúl Ormeño e Marcelo Espina, spiegando: “È un numero molto importante, che ha molta storia nel club. Ho iniziato a giocare con questo numero nel Coquimbo Unido e mi è sempre piaciuto. Cercherò di essere all’altezza della situazione”.

A 31 anni si trova a disputare per la prima volta una competizione internazionale a livello di club, dopo una carriera che lo ha visto protagonista tanto in Serie A quanto nella nazionale cilena, e il primo gol con la maglia alba non poteva che arrivare in momento più opportuno.

Mattia Zupo