Nahuel Bustos, eroe del Talleres sognando Mbappé


L’ultimo Clásico di Córdoba tra Talleres e Belgrano difficilmente sarà dimenticato da Nahuel Bustos. Il 20enne ha realizzato una doppietta in due minuti che ha liquidato la partita, regalando alla T un 3-0 straordinario. Ma chi è Bustos? La sua esultanza sul gol più bello, una bomba da lontano dopo una lunga corsa, toglie tutti i dubbi sul calciatore al quale si ispira: Kylian Mbappé, di cui ha imitato il festeggiamento a braccia incrociate con stile Fortnite. Indossa il numero 7, lo stesso del francese al Psg, e proprio nel barrio La France di Córdoba ha cominciato a giocare a cinque anni, nel 2003. Passò per l’Argentino de Peñarol, arrivando rapidamente in prima squadra prima di unirsi alle giovanili del Talleres. Nell’aprile 2017 Kudelka, lo stesso allenatore che lanciò Paulo Dybala, lo fece debuttare con la maglia della T contro il Godoy Cruz. Non trovò molto spazio, ma continuò a fare il meglio nella Reserva fino a tornare in prima squadra nella sfida di agosto contro il Boca Juniors. Il primo gol? Decisivo, contro il Vélez, in una sfida terminata 1-1. Sempre seguito da vicinissimo da mamma Elba, papà Emilio e i cinque fratelli, Bustos, oltre a emulare Mbappé, dedica i gol alla fidanzata Aldana, incinta. La vita corre veloce per un ragazzo che sogna i campioni del mondo ed è già nel cuore della tifoseria più calda d’Argentina. Quella che riempie lo stadio anche in terza divisione. Quella della T.