Joel Apezteguía Hijuelos: un cubano a San Marino

Joel Apezteguía Hijuelos

El alma de Cuba a San Marino: sembra la frase a effetto di uno spot pubblicitario, ma in realtà è semplicemente un messaggio di benvenuto per il nuovo acquisto del Tre Fiori F.C. La squadra sammarinese ha infatti ingaggiato Joel Apezteguía Hijuelos, attaccante cubano arrivato in Italia nel gennaio 2016 per vestire la maglia del Fano. Nelle ultime due stagioni ha segnato più di 50 gol: 30 con il Gassino e 21 con l’Anconitana, al fianco della “Vipera” Salvatore Mastronunzio. Con i marchigiani ha anche vinto il campionato regionale di prima categoria. A 34 anni però è arrivato il momento di lanciarsi in una nuova avventura.

Il Tre Fiori F.C. lo ha accolto con grande entusiasmo. La sua esperienza internazionale può essere di grande aiuto per una realtà piccola, ma comunque ambiziosa, come quella del club sammarinese, reduce dalla grande impresa nei preliminari di Europa League. I ragazzi di Matteo Cecchetti hanno eliminato i gallesi del Bala Town, prima di venir sconfitti dagli sloveni del Rudar Velenje. Un risultato comunque storico, se si considera che, prima del Tre Fiori, nessuna squadra di San Marino era mai riuscita a superare un turno di una competizione UEFA. Con l’acquisto di Apezteguía l’asticella può essere alzata ulteriormente.

Oltre a Cuba, dove si è messo in luce anche nel futsal, registrando una media di 2 gol a partita, l’attaccante, nato a La Havana, ha giocato in Moldavia, Spagna e Albania, senza mai smettere di buttarla dentro. Si è confermato anche in Italia, il Paese che più di tutti gli ha dato visibilità, aiutandolo persino a conquistarsi la convocazione in nazionale. La prima rete segnata con la maglia dell’Anconitana è stata accompagnata da una dedica speciale al padre scomparso: “Questo gol è per lui, che mi ha trasmesso la passione per il calcio, cosa abbastanza inusuale a Cuba”, dove lo sport nazionale è il baseball. L’ammirazione per Ronaldo il Fenomeno ha fatto il resto. Apezteguía ora prova imitarlo in campo nella speranza di lasciare il segno nel Tre Fiori, magari in coppia con il mitico Sossio Aruta, ancora in attività, nonostante i suoi 47 anni. A San Marino si divertiranno, di questo siamo sicuri.

Matteo Palmigiano